Social Media – introdurre i Social Network in un organizzazione

Con questo articolo vogliamo capire come portare un’intera organizzazione a comprendere l’importanza dei social media. In Italia siamo ancora piuttosto indietro su questo aspetto (e su questa mentalità!!) in quanto molti social media sono considerati “roba da adolescenti” / roba da “spippoloni informatici” e luoghi in cui …fondamentalmente si perde tempo.

Tuttavia, una ricerca di alcune società di analisi del mercato, ha rilevato che le organizzazioni che hanno adottato i social media prima di molte altre sono riuscite ad avere un
considerevole vantaggio competitivo. Ci sono moltissimi clienti che interagiscono con le aziende attraverso i social media e avendo un “contatto diretto” sono portati a spendere di più di quelli che non sviluppano nessuna relazione on-line con il gruppo. Ciò nonostante l’introduzione dei social media delle aziende rimane spesso un processo lungo e faticoso.

Oltre ai motivi dichiarati prima, i social media sono visti un po’ come una realtà estranea, dura e faticosa da gestire. Inoltre per chi è abituato da anni sempre a fare il proprio lavoro allo stesso modo rappresentano,  oltre che una novità da gestire anche una fonte di benefici “non chiari”. La persona che nell’organizzazione decide di mettersi a contatto con queste realtà, prima di iniziare, deve avere una chiara visione degli obiettivi di business che l’azienda vuole raggiungere e capire come l’uso dei social media può essere messo al servizio di
tali obiettivi.

Ovviamente, per obiettivi, ci si riferisce a quelli per cui l’organizzazione è stata creata, quelli che cercava anche prima di una possibile entrata su Facebook Twitter e altri social network. L’obiettivo è ovviamente cercare di prendere nuovi clienti, generare fiducia e così il via…. E per questo i social media sono un’opportunità che deve essere vista per raggiungere gli scopi aziendali e amplificare il proprio successo.

Molto spesso la persona più difficile da convincere, per questo aspetto, è l’amministratore o il responsabile informatico dell’azienda che porrà direttamente questa domanda : Perché dovrei investire sui social media quando ho il mio sito Internet? rischio di perdere il traffico dal sito a favore dell’social network.

Oggi giorno il traffico sul sito Internet, visto con numeri di statistica, è considerato il più grande indicatore di successo in Italia per quanto riguarda l’attività di marketing ma purtroppo le cose sono cambiate e il “sito aziendale” non è più al centro dei pensieri e dell’esperienza di navigazione dei consumatori. Chi ha bisogno di trovare qualche informazione su un prodotto la cerca su Google oppure in altri luoghi dove ci si può scambiare anche opinioni o esperienze con altre persone che hanno magari acquistato lo stesso
prodotto e stanno dando delle recensioni… Luoghi come il forum di social networking mobile o siti Web specializzati come Tripadvisor, ecc

Inoltre non ci dimentichiamo i risultati dei motori di ricerca che saranno sempre più “influenzati” dai social network perché il motore di ricerca deve tenere in considerazione le interazioni che gli utenti hanno con contenuti condivisi sui social network. Questo aspetto si chiama social search e sta a indicare un aggiornamento del motore di ricerca che entra in considerazione dell’esperienza utente.

Come li conoscevamo fino ad oggi …… i motori di ricerca avevano un algoritmo che teneva conto soltanto delle informazioni sulle pagine; recentemente però questi motori si sono evoluti e tengono anche conto del numero di segnali sociali svolti sui social network dagli utenti.

Un altro motivo che blocca le aziende ad entrare sui social network, oltre alla “pigrizia della gestione” (argomento che non tratteremo!!)……….. è una specie di rifiuto del rapporto
causa-effetto che si formerà con il consumatore ovvero la domanda del tipo  : se siamo sul social networking dopo cominceranno a parlare di noi?

In effetti bisogna capire che anche se l’azienda non è sul social networking il consumatore o il navigatore stanno già parlando di quest’azienda o del prodotto su altri forum blogger o portali inerenti. Se invece questi navigatori non lo fanno non è un segnale positivo …anzi è completamente negativo perché vuol dire che nessuno conosce quel prodotto o nessuno conosce quell’azienda.

Per maggiori informazioni, per suggerimenti e ottenere un preventivo gratuito per le tue esigenze, contatta la nostra Web Agency. Il nostro staff di professionisti sarà lieto di fornire tutte le informazioni ed i costi riguardanti il servizio.

WebMaster Firenze

Oppure, se preferisci, CONTATTACI attravero il modulo presente in questa pagina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di WebX perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.


Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Bandiera.

Fonti : Affiancare Social network Facebook, Meglio Facebook o Sito web, Sito web Social network, Social Network in un organizzazione, Azienda Social network Facebook, Azienda Social network Facebook a Firenze, Inserire Azienda su Social NetWork Firenze

Black Friday WebX

Solo dal 20 al 24 Novembre, tutti i servizi WebX con il 20% di sconto!

Si Applica a:

  • Creazione nuovi Siti web con WordPress
  • Campagne Social media Marketing (Facebook, Instagram)

Contattateci per ulteriori informazioni, siamo disponibili per consulenze e preventivi.

Per maggiori informazioni, per suggerimenti e ottenere un preventivo gratuito per le tue esigenze, contatta la nostra Web Agency.
Il nostro staff di professionisti sarà lieto di fornire tutte le informazioni ed i costi riguardanti il servizio.

WebMaster Firenze

Oppure, se preferisci, CONTATTACI attravero il modulo presente in questa pagina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di WebX perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.


Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Chiave.

Aggiornamenti di WordPress? Attenzione alla compatibilità!

Aggiornamenti di WordPress

Recentemente l’aggiornamento di WordPress è diventato estremamente semplice e, in alcuni casi, quasi….automatico.

Molti utilizzatori appena vedono la notifica di aggiornamenti….tendono a “cliccare” l’applicazione in modo incontrollato senza preoccuparsi di eventuali problemi in cui potrebbero capitare a seguito di un aggiornamento.

Aggiornare WordPress non è un’operazione “leggera” in quanto bisogna verificare se il tema grafico o i PLUGIN supportano l’aggiornamento proposto.
Se così non fosse, alcune sezioni del sito web potrebbero cessare di funzionare fino all’intervento di un WebMaster.

Quanti di voi hanno prestato attenzione a questa schermata di aggiornamento?

Il miglior consiglio che vi possiamo dare?

Per l’aggiornamento del vostro WordPress, rivolgetevi al nostro gruppo.

Provvederemo a studiare l’applicazione dell’aggiornamento al vostro sito web e verificarne la fattibilità.
Provvederemo a uno scrupoloso BACKUP del sito web e del database in modo da poter “tornare indietro” se qualcosa non va a buon fine.

Il nostro staff di professionisti sarà lieto di fornire tutte le informazioni ed i costi riguardanti il servizio.

WebMaster Firenze

Oppure, se preferisci, CONTATTACI attravero il modulo presente in questa pagina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di WebX perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.


Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Chiave.

Fonti : Aggiornamento siti web WordPress Firenze, Aggiornamento WordPress Firenze, Aggiornare sito web WordPress, Applicazione Aggiornamenti siti web WordPress Firenze, Creazione siti web WordPress Firenze, gestione siti web WordPress Firenze, siti web WordPress Firenze, Tecnico per Aggiornare sito web WordPress, web agency Firenze, Aggiornamento siti web WordPress, Intervento per Aggiornamento siti web WordPress, tecnico per Aggiornare sito web WordPress, Assistenza WordPress,  Assistenza WordPress Firenze, Tecnico per  Assistenza WordPress, Gruppo per  Assistenza WordPress141

Come scegliere una Compagnia o un servizio di Hosting?

In questo articolo voglio trattare Un argomento molto interessante : La scelta di una compagnia di hosting. 

Sul Web sono presenti centinaia di articoli in cui, ogni tecnico dice la propria. Tuttavia mi sono deciso a scrivere questo mio articolo perché … in nessuno degli articoli che ho letto erano presenti delle considerazioni che secondo me sono molto importanti. Vediamole nel dettaglio.
Spacer
 
Contatto diretto & contatto telefonico
un punto chiave della scelta della compagnia, dove posizioneremo il nostro sito Internet, è sicuramente il contatto telefonico. Personalmente sono “molto scettico” ad affidarmi a gruppi con cui si può discutere solo per e-mail o per ticket :  spesso si tende a non capirsi, a volte la discussione viene lasciata cadere o viene terminata in malo modo…. Qualche volta addirittura senza risposta. Consiglio di affidarsi a una compagnia che fornisca un contatto telefonico. Tuttavia non basta che il numero di telefono sia “stampato sul sito Internet” : consiglio di fare una prova, magari telefonando al supporto commerciale per chiedere qualche informazione o, anche meglio, chiamando il supporto tecnico. Questa prova vi darà un’idea dei tempi di risposta … perché molto spesso si viene “inglobati” in un centralino che viene lasciato a girare a tempo indeterminato e alla fine nessuno risponde. È importante invece avere una conversazione diretta con l’azienda. Fate attenzione anche alla cura che l’azienda ha delle sue pagine su i social network : Controllate e le pagine siano aggiornate, che ci siano eventuali risposte ad utenti che scrivono sulla pagina … e magari provate a scrivere qualcosa, una richiesta di informazioni, per vedere dopo quanto vi rispondono.
 
Evitate di leggere forum e opinioni
Indipendentemente dal fatto che le opinioni “buone” sui forum possono essere state scritte a fini di marketing dalla compagnia stessa…. Bisogna diffidare anche di quelle che sono le cattive opinioni. Questo perché molto spesso vengono scritte da utenti che sono totalmente inesperti e invece di ammettere la propria ignoranza vagano in rete scrivendo sul forum “male di un servizio”. Con questa affermazione sono sicuro di aver gettato il mio lettore nel panico perché “se non possiamo affidarci ai forum che ne parlano in modo positivo e nemmeno agli forum che ne parlano in modo negativo… A chi bisogna affidarsi?” personalmente mi piace leggere le recensioni scritte da siti Web di una certa importanza: Dietro queste recensioni ci sono, solitamente, recensori attenti e preparati sul lato tecnico … e sicuramente non gli inesperti che scrivono sui forum. Se proprio devo leggere quello che viene scritto sui forum cerco di capire quali sono gli utenti tecnicamente più avanzati, che motivano le loro affermazioni con delle descrizioni tecniche approfondite e non si limitano a dire “non funziona“.
 
Compagnia grande o compagnia piccola?
molto spesso ci affidiamo al nome di una compagnia come garanzia. Se un’azienda è considerata “grande” è molto pubblicizzata e molto presente nel Web … viene da pensare che sia un’azienda altamente specializzata nell’erogazione di servizi di hosting. Personalmente non mi affido a grandi aziende ( non farò nomi su questo articolo ma credo che ci siamo capiti) perché solitamente … più l’azienda è grande, più ha difficoltà ad interagire direttamente con le telefonate e le richieste via posta elettronica. Inoltre, dovendo gestire un grande numero di clienti, non solo ci saranno delle restrizioni abbastanza imponenti (per evitare il sovraccarico delle server) ma sarà impossibile dialogare con la compagnia stessa per avere qualche favore aggiuntivo. Di contro una compagnia più piccola sarà molto più propensa a stabilire e coltivare un rapporto con il suo cliente, cercando di aiutarlo anche nelle aspetti più piccoli e a volte anche in questioni che non competono al reparto tecnico dell’azienda stessa
 
Servizio a basso costo?
Molte persone per risparmiare, o perché si affidano a grandi nomi di aziende americane, tendono ad acquistare servizi a basso costo. Personalmente vi dico che dovete fare molta attenzione da quale paese viene erogato il servizio e soprattutto dovete pensare a quale paese si rivolgerà il vostro sito Web :  È inutile posizionare in America un sito Internet sviluppato completamente in italiano e destinato a un pubblico in Italia. È vero che Internet è velocissimo e si abbattono le barriere della distanza e in effetti per un sito Internet molto piccolo o al massimo con poche pagine non si vedrà alcuna differenza, tuttavia se avrete un sito Web di commercio elettronico che ogni volta deve essere sfogliato da oltreoceano … ben presto ne vedrete la differenza. Per questo è consigliabile optare per un servizio locale : Sarebbe preferibile un servizio erogato in Italia ma se ciò non fosse possibile si può optare per un servizio erogato in Europa. Questo test deve essere fatto con degli strumenti di GEO localizzazione prendendo come esempio un altro sito Internet, non nostro, ospitato presso la compagnia da cui ci vorremo servire. In questo modo capiremo dove sono ubicati i server della compagnia stessa.
Una volta capito questo piccolo particolare possiamo concentrarci sul prezzo del servizio : Come italiani in crisi tendiamo sempre a risparmiare in ogni occasione ma bisogna capire che, in questa tipologia del servizio, il risparmio equivale alle prestazioni. Dobbiamo innanzitutto capire se il nostro sito Web sarà un sito di lavoro o un sito Web personale: Un sito Web lavorativo non può permettersi di risparmiare sulle prestazioni: ne deriverebbe un sito web molto lento, di difficile navigazione e ben presto i nostri clienti saranno disinteressati a navigarlo. Ovviamente è possibile iniziare con un piano “base” per poi passare ad una soluzione avanzata. Attenzione però : È importante capire fin da subito se la società permette un aggiornamento del piano del servizio, altrimenti è necessario pensare a questa caratteristica … perché un domani non si potrebbe disporre delle risorse necessarie. Personalmente scelgo… anche in caso di estrema economia … non l’ultimo piano più economico proposto …ma quello immediatamente precedente.
 
Servizi aggiuntivi
In questa sezione ci sarebbe da dire moltissime cose perché ogni compagnia offre moltissimi servizi aggiuntivi a un sito Web. Per loro è una questione di business … Ma per il cliente può essere una questione di utilità. Rimanendo sempre nella questione della scelta della compagnia un elemento chiave è sicuramente il pannello di controllo del sito Web. Il pannello di controllo permette al tecnico (del cliente) di interagire con ogni aspetto del server e mettere in campo risorse che altrimenti richiederebbero una richiesta telefonica o e-mail alla società, con conseguente perdita di tempo. Un’altra caratteristica (secondo me è molto importante) è il pannello di controllo del DNS : Alcuni lo reputano un componente “non molto utile” ma in realtà è utilissimo specialmente quando si ha bisogno di effettuare un duplicato del sito Web per fare delle prove di aggiornamento (o qualunque altro tipo di test). Senza la possibilità di farlo dal DNS saremo costretti ad effettuare delle prove su altri spazi oppure direttamente sul sito Web principale. Se fosse disponibile non scarterei neppure il servizio di backup : Può essere molto importante recuperare un sito web è su cui si verifica un errore, mal funzionamento, attacco hacker o per qualsiasi altra eventualità.
 
Come conclusione (perché non voglio dilungare troppo questo articolo) credo che le sezioni sopra siano i punti chiave che ho sempre rispettato nelle mie scelte. Non voglio fare nomi di società in questo articolo per non essere di parte.
 
Per maggiori informazioni, per suggerimenti e ottenere un preventivo gratuito per le tue esigenze, contatta la nostra Web Agency.
Il nostro staff di professionisti sarà lieto di fornire tutte le informazioni ed i costi riguardanti il servizio.

WebMaster Firenze

Oppure, se preferisci, CONTATTACI attravero il modulo presente in questa pagina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di WebX perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.


Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Stella.

Fonti : Come scegliere una Compagnia di Hosting, Come scegliere un servizio di Hosting, Opinioni Hosting, Come scegliere Hosting, Hosting come effettuare una scelta, Hosting Cose da Sapere, Informazioni Hosting, Consulenza Hosting, Consulente Servizio Hosting

Perché la tua azienda non può ignorare la rete – Breve “Storia” dei Social Network

Per fare una “piccola panoramica” sulla storia dei social network partiamo con qualche “data” : il termine social network divenne di uso comune soltanto nel 2003 con Friendster ed era la prima volta che un servizio mostrava sul web le foto degli utenti con il loro vero nome, permetteva di cercare persone o amici che vivevano nelle vicinanze, permetteva di vedere il loro profilo e decidere se connettersi alla loro rete. Ai suoi tempi Friendster ebbe un grande successo e fu così grande che l’azienda non riuscì neppure a reggere l’impatto (server) della grande affluenza. Diciamo che questo primo social network divenne un po’ un flop in quanto i server non riuscivano a reggere il carico, le pagine potevano impiegare anche 30 secondi per caricarsi e soprattutto gli utenti, per restare nell’anonimato, cominciavano a creare profili falsi; quest’ultimo fu un comportamento che fu molto combattuto dalla casa produttrice. Quando però Friendster riuscì a sistemare le cose ….. gli utenti erano già migrati su MySpace

MySpace fu il primo social network che forniva agli utenti uno spazio “reale” dove potevano fare quello che volevano e quindi quando alcuni trovarono un “bug” del sistema che dava loro la possibilità di personalizzare la pagina a proprio piacere …. nacque un grande fenomeno che permetteva di inserire elementi grafici alle pagine. Gli utenti cominciarono a vedere la propria pagina come la propria stanza. Inoltre il successo fu decretato dal fatto che alcuni artisti cominciarono a utilizzare MySpace anche come luogo di incontro … soprattutto per mostrare le proprie capacità musicali anche alle case discografiche (che erano a caccia di nuovi talenti). Purtroppo quando MySpace fu venduto “cominciò a perdere molto”. Oggi  il servizio appartiene a un’azienda che lo usa fondamentalmente per pubblicità on-line

Nel 2000 aprì Linkedin e benché “non fosse” il primo social network puntato sul mondo del lavoro divenne ben presto il più utilizzato. Il profilo dell’utente diventava il proprio curriculum. Le relazioni non sono propriamente quelle degli amici ma più che altro quelle di professionisti al lavoro. Lo scopo di questo social network e di creare relazioni utili alla propria carriera. Inoltre ci sono soluzioni interne (pubblicitarie) che aiutano le aziende a individuare potenziali candidati da assumere.

Facebook nacque il 4 febbraio del 2004 e all’inizio era veramente un social network “blindato” all’interno di un campus universitario. La sua fortuna in espansione è stato il fatto che non ha commesso gli errori dei suoi predecessori ovvero di subire una crescita sproporzionata e incontrollata. Infatti molte applicazioni (come i giochi , le foto, il tagging e le news…) sono nate soltanto a seguito nel tempo. La fortuna è stata la conversione della piattaforma ….a una vera piattaforma in grado di supportare applicazioni diverse parti

Twitter nacque nel 2006 ed è utilizzato per “seguire” gli aggiornamenti di un altro anche senza dover chiedere il suo consenso (in quanto tutti i messaggi sono visibili e indicizzabili dai motori di ricerca). Più che un social network è stato considerato come un diffusore di notizie quasi al pari di radio e tv. Twitter deve la sua popolarità grazie soprattutto a questo aspetto in quanto i media ne hanno fatto la loro piattaforma preferenziale

Google Plus è stato l’ultimo nato tra i social network. Ovviamente cerca di unire la sua forza alla fusione con il motore di ricerca in modo da unificare tutti i servizi in un unico luogo. Infatti, non a caso, il suo punto di forza è la ricerca integrata anche sul sistema android e successivamente con canali come YouTube o Google Place.